Il magazine dedicato a vigilanza & sicurezza

di:  

Verso il riconoscimento di Polizia Giudiziaria per le Guardie Particolari Giurate

Siglato un accordo al fine di presentare un disegno di legge in Parlamento

In questi giorni è stato siglato un accordo fra Fabio Padovani, Presidente Nazionale A.N.G.G.I. Associazione Nazionale Guardie Giurate Italiane e l’Avvocato Maria Morena Suaria al fine di compiere l’iter burocratico e legale con cui presentare un disegno di legge in Parlamento circa il riconoscimento di competenza della categoria.

Scopo dell’accordo è quello di intraprendere lo sforzo attraverso cui far riconoscere alla categoria delle Guardie Particolari Giurate le funzioni di Polizia Giudiziaria. Lo sforzo comporta il raggiungimento della modifica del T.U.L.P.S. ossia il Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza in cui non si riconosce fin’ora tale funzione.

A.N.G.G.I sta quindi lavorando alla costruzione di un testo che, supportato da una petizione popolare, verrà “sottoposto all’attenzione dei soggetti legittimati ad ufficializzarne il deposito, la trattazione e la discussione” citando testualmente l’annuncio pubblicato sul portale dell’Associazione Nazionale Guardie Giurate Italiane.

“Il progetto è certamente ambizioso ma concretamente realizzabile, soprattutto perché questo testo chiederà, così come oggi avviene per le guardie zoofile, il riconoscimento di funzioni di P.G. limitate per materia e territorio.” Scrive in calce lo stesso Fabio Padovani a sottolineare la legittimità della richiesta e l’urgenza dell’impegno preso nei confronti di una categoria sempre più mobile e rispondente alle esigenze di mercato.

di Katja Casagranda
© Riproduzione riservata

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da 4Business Editore srl, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto