Cerca
Close this search box.

Il magazine dedicato alla sicurezza e all'innovazione tecnologica

Cerca
Close this search box.

di:  

threads

Threads debutta in Italia: come funziona il nuovo social di Meta

Il 14 dicembre scorso Threads è ufficialmente sbarcato anche in Italia e nel resto d’Europa. L’evento era stato annunciato nei giorni precedenti da Meta, la società proprietaria del nuovo social network, di Facebook, Instagram e Whatsapp.

Cos’è Threads, l’alternativa di Meta a X

Dopo il lancio negli Stati Uniti, Threads debutta finalmente anche in Italia.

Il nuovo social network di proprietà di Meta, casa madre anche di Facebook, Instagram e Whatsapp, il 14 dicembre scorso è arrivato anche in Europa.

Si tratta di un social di microblogging, dedicato alla condivisione di testi brevi (max 500 caratteri), foto e video. Dopo il debutto record da oltre 30 milioni di download, Threads ambisce a farsi spazio tra gli altri social media, proponendosi come una valida alternativa a X (ex Twitter). La sua caratteristica distintiva è quella di permettere agli utenti di collegare il proprio account a quello di Instagram. Così facendo, è possibile condividere i contenuti pubblicati su Threads anche sull’altra piattaforma.

Questo sistema di cross-posting consente alle persone di vivere un’esperienza più fluida e integrata tra i vari social media. Inoltre, la nuova applicazione consentirà presto anche di comunicare con le altre piattaforme, non solo appartenenti al gruppo Meta.

Finora, Threads era disponibile soltanto negli Stati Uniti, in Canada, Regno Unito, Australia, Nuova Zelanda e Giappone. Il ritardo nel lancio in Europa è dovuto alla procedura di adeguamento al nuovo Digital Market Act, la normativa UE che regola il mercato digitale e l’operato delle grandi piattaforme online. Proprio per questo motivo, ora è possibile utilizzare il social anche senza creare il proprio account, ma con funzionalità limitate.

Come funziona e come si usa Threads

Per accedere a Threads è possibile scaricare l’app dagli store presenti su Android e IPhone e creare un nuovo account, accedere con il proprio profilo Instagram oppure entrare liberamente per consultare i contenuti pubblici (ma senza la possibilità di interagire).

Accedendo al proprio profilo Threads è possibile interagire con altri profili e intrattenere conversazioni pubbliche su argomenti di interesse, creando man mano il proprio feed personalizzato.

Se si sceglie di accedere tramite Instagram, si creerà automaticamente nella piattaforma un link al proprio profilo Threads, con lo stesso username e la stessa foto profilo di Instagram. Nel caso in cui si volesse eliminare l’account Threads, ma senza eliminare quello di Instagram, è sufficiente cliccare sul pulsante “disattiva” nella sezione “impostazioni”.

L’interfaccia del nuovo social è pulita e minimalista ed è utilizzabile dalle app Android o iOs, come nella sua versione web da browser. Su Threads è possibile pubblicare post, allegando foto, video o link; seguire altri account e menzionarli nei post; mettere like, commentare e ripubblicare i post altrui e condividerli tramite messaggio in direct.

Sono presenti però anche alcune limitazioni. Ad esempio, per inviare messaggi privati si può utilizzare solamente la sezione dedicata di Instagram. Tramite l’apposita barra di ricerca è possibile cercare solo profili e non argomenti. Infine, mancano i cosiddetti “trending topics”, tanto acclamati su X.

Una grande novità, invece, è costituita dai tag che funzionano diversamente rispetto a quelli degli altri social. Invece di una singola parola, possono essere composti da intere frasi, con tanto di spazi e caratteri speciali.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

    La tua email *

    Numero di cellulare

    Nome *

    Cognome *

    *

    *

    Inserisci sotto il seguente codice: captcha