Il magazine dedicato a vigilanza & sicurezza

di:  

privacy

Telemarketing: l’iscrizione al RPO impedisce il trattamento dei dati personali

L’iscrizione al RPO  revoca l’autorizzazione al telemarketing (chiamate indesiderate) e al trasferimento  a soggetti terzi dei dati personali rilasciati per scopi promozionali. Come iscriversi al Registro Pubblico delle Opposizioni (RPO)?

 Telemarketing: esecutivo il Decreto del Presidente delle Repubblica  n.26/2022

Reso esecutivo il DPR del 27 gennaio 2022, n. 26- Regolamento recante disposizioni in materia di istituzione e funzionamento del registro pubblico dei contraenti che si oppongono all’utilizzo dei propri dati personali e del proprio numero telefonico per vendite o promozioni commerciali, ai sensi dell’articolo 1, comma 15, della legge 11 gennaio 2018, n. 5.

In particolare, l’iscrizione da parte dell’utente al Registro Pubblico delle Opposizioni  vieta agli operatori il trattamenti dei dati personali per fini promozionali, pubblicitari o per lo svolgimento di ricerche di mercato. L’interessato può, così, decidere di iscrivere tutti i propri recapiti telefonici, sia fissi che mobili inseriti in elenchi telefonici pubblici o riservati.

La revoca del consenso avrà effetti sia nei confronti di un operatore telefonico “fisico” sia per il telemarketing automatizzato.

L’iscrizione al Registro Pubblico delle Opposizioni consente, quindi, all’utente di non ricevere più chiamate indesiderate (telemarketing) e i restanti contatti telefonici ricevuti saranno gestiti solo nell’ambito di contratti in corso o cessati da non più di 30 giorni.  L’utente anche in prosieguo all’iscrizione al RPO può comunicare il suo consenso a ricevere comunicazioni da una data azienda. Ciò significa che l’utente , successivamente, all’ iscrizione al Registro Pubblico delle Operazioni può rilasciare il suo consenso a ricevere comunicazione solo per quella specifica azienda energetica, perché, magari, più interessato alle sue forniture e servizi.   

Per iscriversi al Registro è possibile consultare il seguente indirizzo: http://www.registrodelleopposizioni.it/ .

Come tutelarsi se dopo l’iscrizione al RPO continuano le chiamate indesiderate?

Nel caso in cui, successivamente all’inserimento nel RPO continuino le chiamate indesiderate è possibile in primis, rivolgersi al titolare del trattamento e verificare se sia stato ottenuto un ulteriore consenso al marketing  e nell’eventualità opporsi ancora, alla trasmissione di telefonate non desiderate.  Se l’attività di vendita e promozione persiste è possibile rivolgersi direttamente al Garante per la Protezione dei Dati Personali attraverso un servizio telematico raggiungibile attraverso questo link: https://servizi.gpdp.it/diritti/s/segnalazione-telefonate-indesiderate

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

    La tua email *

    Numero di cellulare

    Nome *

    Cognome *

    *

    *

    Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da 4Business Editore srl, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto