Il magazine dedicato a vigilanza & sicurezza

di:  

Sicurezza, in Italia oltre 500 furti al giorno

Nonostante il calo dei furti nelle abitazioni, l’allerta rimane alta: la maggior parte delle famiglie sceglie i sistemi di sicurezza privata per evitare di ritrovare la casa vuota
Furti in abitazione in calo, ma lo stato d’allerta rimane alto, soprattutto nel periodo estivo quando le famiglie vanno in vacanza. In Italia, ogni giorno, avvengono una media di 500 furti: è quanto emerso dal rapporto elaborato da Uecoop (Unione europea delle cooperative) su dati Istat. Per 500 furti giornalieri s’intende soltanto quelli che vengono denunciati, di questi solo tre denunce su cento vanno a buon fine. Il Nord è l’area più colpita dai ladri, con 15,2 famiglie vittime ogni 1.000, mentre il Sud ne conta 9,4. La paura di subire un furto in casa coinvolge circa il 60% degli italiani.
Perciò, per evitare di ritrovarsi la casa svaligiata al rientro dalle ferie, o semplicemente da una giornata di lavoro, i cittadini hanno deciso di investire cospicue risorse nei sistemi di sicurezza privata. Secondo il Censis, il 66,5% delle famiglie italiane ha installato una porta blindata in casa, il 42% un sistema d’allarme, mentre il 33,5% inferriate a porte e/o finestre. Infine, il 31% dei cittadini ha istallato infissi e vetri anti-intrusione e telecamere di video sorveglianza nella maggior parte dei casi collegate con le centrali operative delle società di vigilanza privata. Tutto questo ha portato all’incremento di un settore in continua espansione: fra il 2018 e il 2019 il comparto della sicurezza privata ha generato 5 miliardi di fatturato, con circa 10.000 imprese attive e una crescita dell’8,5% negli ultimi cinque anni.
Milano si impone come la “capitale” italiana della sicurezza privata, con 700 milioni di fatturato complessivo. Il primato tra le regioni va alla Lombardia con 486 imprese di vigilanza attive, a seguire il Lazio con 446 e la Campania con 433. In cima alla classifica degli installatori di allarmi figura sempre la Lombardia (1.275), a seguire il Piemonte (544) e il Lazio (536). Infine, mettere in sicurezza un’abitazione costa tra i 4 mila e i 18mila euro, a seconda delle dimensioni, della quantità e della qualità delle apparecchiature scelte.
 
 

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da 4Business Editore srl, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto