Cerca
Close this search box.

Il magazine dedicato alla sicurezza e all'innovazione tecnologica

Cerca
Close this search box.

di:  

IT Wallet

È in arrivo IT Wallet, il nuovo portafoglio digitale che raccoglie tutti i documenti personali

IT Wallet è il nuovo portafoglio digitale che da metà 2024 potrà essere utilizzato tramite l’App Io. Sul proprio smartphone, dunque, sarà possibile avere tutti i documenti utili come la patente, la tessera sanitaria, SPID e CIE.

IT Wallet è il nuovo portafoglio digitale che sarà messo a disposizione da metà 2024 con una prima versione dimostrativa all’interno dell’App Io. Quella definitiva arriverà invece entro la fine dell’anno.

Costituirà un’ulteriore evoluzione nel progresso digitale per semplificare i rapporti tra settore pubblico, settore privato e cittadini. Permetterà di interagire agevolmente con la Pubblica amministrazione e conservare in modo sicuro i documenti.

Entro la fine dell’anno IT Wallet potrà essere utilizzato sul proprio smartphone sempre e ovunque, raccogliendo su un’unica applicazione tutti i documenti necessari. Non serviranno più carte o tessere tradizionali e la sicurezza e la privacy dei dati continueranno ad essere garantiti grazie a un codice o all’impronta digitale.

IT Wallet: quali servizi prevede?

Questo nuovo strumento non andrà a sostituire il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) o la Carta di Identità Elettronica (CIE), che saranno contenuti all’interno dell’App IO. Infatti, potrà includere documenti come la carta d’identità, SPID, CIE, la tessera sanitaria e la tessera della disabilità. In un secondo momento, invece, potranno esserci anche la patente di guida, la tessera elettorale e altri documenti.

Nulla è ancora certo, ma sembra che questo portafoglio digitale sarà disponibile in due diverse versioni: “IT Wallet pubblico” e “IT Wallet privato”, diventando il principale riferimento per tutti i documenti personali. In entrambi i casi sono previsti gli stessi tipi di protocolli e di standard, in grado di assicurare l’interoperabilità tra i diversi portafogli.

Faciliterà numerosi servizi, tra cui quelli relativi alla gestione e al trasferimento di soldi (pagamenti, apertura di conti bancari) e alla conservazione di vari documenti personali.

Quali saranno i futuri step del nuovo portafoglio digitale?

IT Wallet dovrebbe essere pronto e pubblicizzato tra gennaio e febbraio. A comunicarlo è Vincenzo Fortunato, a capo del comitato interministeriale per la transizione digitale. Utilizzarlo non sarà obbligatorio, ma potrebbe avere largo consenso tra gli utenti. Infatti, stando alle previsioni, entro il 2025 utilizzeranno lo strumento circa 42,5 milioni di italiani. Il prossimo anno, infatti, sarà l’unica identità digitale a livello nazionale, e nel 2026 sarà creato il portafoglio digitale europeo.

I vantaggi di IT Wallet

Il nuovo portafoglio digitale prevede:

  • la possibilità di avere tutti i documenti all’interno dell’App Io, senza il bisogno di dover utilizzare diversi siti o app;
  • che gli utenti avranno accesso a servizi riconosciuti a livello europeo e internazionale;
  • un risparmio di tempo, dal momento che non servirà stampare o plastificare i documenti;
  • aggiornamenti costanti dei documenti, evitando problemi legati al loro smarrimento o furto.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

    La tua email *

    Numero di cellulare

    Nome *

    Cognome *

    *

    *

    Inserisci sotto il seguente codice: captcha