Cerca
Close this search box.

Il magazine dedicato alla sicurezza e all'innovazione tecnologica

Cerca
Close this search box.

di:  

Cybersecurity: i trend del prossimo futuro

Cybersecurity: i trend del prossimo futuro

Che la cybersecurity sia ormai fondamentale, in un mondo sempre più tecnologico ed iperconnesso, lo dicono ormai le news di tutti i giorni.

Perchè la cybersecurity è oggi necessaria

  • Protezione delle informazioni sensibili: Con l’avvento delle tecnologie digitali, sempre più informazioni sensibili vengono archiviate elettronicamente. Queste includono informazioni personali come nomi, indirizzi e informazioni finanziarie, nonché informazioni proprietarie come segreti commerciali e proprietà intellettuale. La sicurezza informatica è necessaria per proteggere queste informazioni da furti, frodi e abusi.
  • Protezione contro gli attacchi informatici: Gli attacchi informatici stanno diventando sempre più sofisticati e rappresentano una minaccia significativa per le organizzazioni di tutte le dimensioni. Questi attacchi possono causare perdite finanziarie, danni alla reputazione e interruzione delle attività. La sicurezza informatica è necessaria per proteggersi da questi attacchi e per garantire che le organizzazioni siano in grado di continuare a operare in caso di attacco.
  • Conformità alle normative: Molti settori sono soggetti a normative che richiedono la protezione di informazioni sensibili e l’implementazione di specifiche misure di cybersecurity. La mancata osservanza di queste normative può comportare multe significative e altre sanzioni. La cybersecurity è necessaria per garantire che le organizzazioni siano in grado di rispettare queste normative ed evitare le sanzioni.
  • Salvaguardia delle infrastrutture critiche: Molti sistemi di infrastrutture critiche, come le reti elettriche e i sistemi di trasporto, sono controllati da sistemi informatici vulnerabili agli attacchi informatici. La sicurezza informatica è necessaria per proteggere questi sistemi dagli attacchi e per garantire che continuino a funzionare efficacemente.
  • Protezione delle persone: La sicurezza informatica è necessaria per proteggere le persone dal furto di identità, dalle frodi e da altre forme di criminalità informatica. Ciò include la protezione di informazioni personali come nomi, indirizzi e informazioni finanziarie, nonché la protezione da molestie e bullismo online.

Con l’avanzare della tecnologia, la sicurezza informatica diventerà ancora più importante nei prossimi anni. È essenziale che le organizzazioni e gli individui prendano sul serio la cybersecurity e implementino misure di sicurezza adeguate per proteggersi dalle minacce informatiche. Vediamo quindi quali saranno, e perché, i principali trend di cybersecurity del prossimo futuro.

I principali trend di cybersecurity dei prossimi anni

  • Intelligenza artificiale (AI) e apprendimento automatico (ML) nella sicurezza informatica: L’IA e il ML stanno già trasformando la cybersecurity consentendo un rilevamento più rapido e accurato delle minacce. In futuro, possiamo aspettarci che l’IA e il ML diventino ancora più sofisticati, consentendo una difesa più proattiva contro gli attacchi informatici.
  • Aumento dell’uso dei servizi cloud: Poiché un numero sempre maggiore di organizzazioni continua a migrare le proprie operazioni nel cloud, la sicurezza degli ambienti cloud diventerà sempre più importante. I professionisti della sicurezza informatica dovranno adattarsi alle nuove sfide della sicurezza e sviluppare nuove strategie per proteggere le risorse basate sul cloud.
  • Sicurezza dell’Internet degli oggetti (Internet of Things, IoT): Con la continua crescita del numero di dispositivi connessi a Internet, la necessità di solide misure di sicurezza IoT diventerà sempre più urgente. Con l’aumento del numero di dispositivi, aumenta la superficie di attacco potenziale, rendendo la sicurezza IoT una sfida cruciale per le aziende e i privati.
  • Minacce legate all’informatica quantistica: Con lo sviluppo della tecnologia di calcolo quantistico, i metodi di crittografia tradizionali potrebbero diventare vulnerabili agli attacchi informatici. I professionisti della sicurezza informatica dovranno sviluppare nuovi metodi di crittografia resistenti agli attacchi quantistici per proteggere i dati sensibili.
  • Regolamenti e conformità globale: Poiché le violazioni dei dati continuano a fare notizia, i governi di tutto il mondo stanno emanando norme più severe per proteggere i dati personali. Le organizzazioni dovranno conformarsi a queste normative o incorrere in multe salate e i professionisti della cybersecurity dovranno assicurarsi che le loro organizzazioni rispettino gli standard richiesti.

Intelligenza artificiale (AI) e apprendimento automatico (ML) nella sicurezza informatica

L’intelligenza artificiale (IA) e l’apprendimento automatico (ML) stanno trasformando il panorama della cybersecurity, e si prevede che questa tendenza continuerà anche nel prossimo decennio. Gli algoritmi di IA e ML sono in grado di analizzare grandi quantità di dati in modo rapido e accurato, consentendo un rilevamento e una risposta più efficaci alle minacce. Alcuni modi specifici in cui si prevede che l’IA e il ML avranno un impatto sulla sicurezza informatica nei prossimi anni sono:

  1. Intelligenza predittiva delle minacce: Gli algoritmi di IA e ML possono analizzare i dati storici per identificare modelli e prevedere le minacce informatiche future. Questo può aiutare le organizzazioni a prendere misure proattive per prevenire gli attacchi prima che si verifichino.
  2. Rilevamento avanzato del malware: L’intelligenza artificiale e l’analisi ML sono in grado di rilevare anche il malware più sofisticato e gli attacchi zero-day analizzando gli schemi del traffico e del comportamento della rete. Ciò consente di rilevare e rispondere più rapidamente alle minacce informatiche.
  3. Risposta automatizzata agli incidenti: L’intelligenza artificiale e il ML possono automatizzare i processi di risposta agli incidenti, riducendo il tempo necessario per identificare e rispondere agli attacchi informatici. Questo può aiutare le organizzazioni a mitigare i danni causati dagli attacchi informatici e a ridurre al minimo i tempi di inattività.
  4. Analisi del comportamento di utenti ed entità (User and Entity Behavior Analytics, UEBA): L’IA e il ML possono analizzare il comportamento degli utenti per rilevare attività anomale che potrebbero indicare un attacco informatico. Questo può aiutare le organizzazioni a identificare le minacce interne e a prevenire le violazioni dei dati.
  5. Carenza di competenze in materia di cybersecurity: la domanda di professionisti della cybersecurity è già elevata e si prevede che questa tendenza continui. L’IA e il ML possono contribuire ad alleviare il gap di competenze automatizzando le attività di routine e consentendo ai professionisti della cybersecurity di concentrarsi su questioni più complesse.
  6. Cybersecurity autonoma: La cybersecurity autonoma è l’uso di IA e ML per automatizzare le attività di cybersecurity, tra cui il rilevamento e la risposta alle minacce. Nei prossimi anni, possiamo aspettarci di vedere un maggior numero di sistemi di cybersecurity autonomi, in grado di rilevare e rispondere alle minacce in modo rapido e preciso.
  7. IA spiegabile: con l’utilizzo più esteso dell’IA/ML nella cybersecurity, ci sarà bisogno di una maggiore IA spiegabile. L’IA spiegabile è un’IA in grado di spiegare il proprio ragionamento e processo decisionale in modo comprensibile per gli esseri umani. Questo sarà importante per i sistemi di cybersecurity per garantire che stiano prendendo le decisioni corrette e per creare fiducia negli utenti.
  8. Analisti di IA informatica: La carenza di professionisti della cybersecurity qualificati è una sfida importante per molte organizzazioni. Nei prossimi anni, possiamo aspettarci di vedere un maggior numero di soluzioni di cybersecurity basate su AI/ML che possono fungere da analisti virtuali, fornendo approfondimenti e raccomandazioni agli analisti umani.
  9. Adversarial Machine Learning: L’Adversarial Machine Learning è lo studio delle tecniche per manipolare i modelli di AI/ML introducendo dati dannosi. Nei prossimi anni si prevede un aumento della ricerca sull’apprendimento automatico avverso e lo sviluppo di nuove tecniche per proteggere i modelli AI/ML dagli attacchi.
  10. IA/ML con protezione della privacy: Con l’utilizzo sempre più esteso dell’IA/ML nella cybersecurity, si renderà necessario un maggior numero di tecniche di IA/ML che preservino la privacy. Queste tecniche consentiranno alle organizzazioni di utilizzare l’IA/ML per analizzare dati sensibili senza compromettere la privacy delle persone.

In sintesi, l’IA e l’ML stanno già trasformando il panorama della cybersecurity, e si prevede che questa tendenza continuerà anche nel prossimo decennio. Queste tecnologie hanno il potenziale per rivoluzionare la cybersecurity, consentendo un rilevamento e una risposta alle minacce più rapidi e accurati. Si prevede che l’IA/ML svolgerà un ruolo significativo nel prossimo decennio. Possiamo aspettarci di vedere un maggior numero di sistemi autonomi di cybersecurity, IA spiegabili, analisti di cyber IA, apprendimento automatico avversario e tecniche di IA/ML che preservano la privacy. Come per tutte le tecnologie emergenti, sarà importante considerare attentamente i potenziali rischi e benefici dell’IA/ML nella cybersecurity, e sviluppare adeguate misure di salvaguardia e best practice.

Aumento dell’uso dei servizi cloud

Il cloud computing è diventato una tecnologia onnipresente per molte organizzazioni, in quanto offre diversi vantaggi, tra cui risparmio economico, scalabilità e flessibilità. Tuttavia, la sicurezza del cloud è stata un problema fin dall’inizio della tecnologia e rimane una sfida importante anche nei prossimi anni. Ecco alcuni modi in cui si prevede che la sicurezza del cloud si evolverà nel prossimo decennio:

  1. Sicurezza dei container: La containerizzazione è un metodo popolare per distribuire applicazioni cloud, ma comporta anche nuove sfide per la sicurezza. L’ascesa dei container ha portato a nuove soluzioni di sicurezza specifiche per i container che proteggono le applicazioni da minacce come gli attacchi di tipo container breakout.
  2. Sicurezza cloud-nativa: La sicurezza cloud-nativa è un nuovo approccio alla sicurezza del cloud che prevede l’integrazione dei controlli di sicurezza nell’architettura dell’applicazione fin dall’inizio. Questo approccio affronta molte delle sfide di sicurezza inerenti al cloud computing, fornendo una strategia di sicurezza completa e flessibile.
  3. Sicurezza multi-cloud: Man mano che le organizzazioni adottano strategie multi-cloud, la protezione dei dati in più ambienti cloud diventa una sfida. In risposta, possiamo aspettarci di vedere più strumenti e soluzioni progettati per gestire la sicurezza su più piattaforme cloud.
  4. Sicurezza DevOps: DevOps è un approccio popolare allo sviluppo del software che enfatizza la collaborazione e l’integrazione continua/il deployment continuo (CI/CD). DevOps può creare nuove sfide per la sicurezza e i professionisti della sicurezza dovranno lavorare a stretto contatto con i team DevOps per garantire che la sicurezza sia integrata nel processo di sviluppo fin dall’inizio.
  5. Conformità: Regolamenti come il GDPR e il CCPA hanno aumentato la pressione sulle organizzazioni per la protezione dei dati personali. Di conseguenza, possiamo aspettarci un aumento dei fornitori di cloud che offrono strumenti e servizi di conformità per aiutare le organizzazioni a rispettare le normative sulla protezione dei dati.

In sintesi, man mano che le organizzazioni continuano a migrare le loro operazioni nel cloud, la sicurezza degli ambienti cloud diventerà sempre più importante. In risposta, possiamo aspettarci di vedere nuove soluzioni e approcci alla sicurezza del cloud, come la sicurezza dei container, la sicurezza cloud-native, la sicurezza multi-cloud, la sicurezza DevOps e gli strumenti di conformità.

Sicurezza dell’Internet degli oggetti (IoT)

L’Internet degli oggetti (IoT) è un settore in rapida crescita e si prevede che avrà un impatto significativo sulla sicurezza informatica nel prossimo decennio. L’IoT è una rete di dispositivi interconnessi che comunicano tra loro e con Internet. Questi dispositivi possono spaziare dai prodotti di consumo, come i dispositivi domestici intelligenti, ai sistemi industriali utilizzati nella produzione e nei trasporti.

Con la continua crescita del numero di dispositivi connessi a Internet, cresce anche la superficie di attacco potenziale, rendendo la sicurezza dell’IoT una sfida cruciale per aziende e privati. Ecco alcuni modi in cui si prevede che la sicurezza IoT si evolverà nei prossimi anni:

  1. Soluzioni di sicurezza specifiche per l’IoT: Con la continua crescita del mercato IoT, possiamo aspettarci di vedere nuove soluzioni di sicurezza progettate specificamente per i dispositivi IoT. Queste soluzioni possono includere moduli di sicurezza hardware, gateway di sicurezza IoT e soluzioni di sicurezza per gli endpoint.
  2. Standardizzazione: La mancanza di standardizzazione nel settore IoT ha portato a vulnerabilità di sicurezza. Gli sforzi di standardizzazione saranno probabilmente un obiettivo chiave nel prossimo decennio per garantire che i dispositivi IoT soddisfino i requisiti minimi di sicurezza.
  3. Edge Computing: L’edge computing è un modello di elaborazione distribuita che avvicina la potenza di elaborazione alla fonte dei dati. Elaborando i dati più vicino al luogo in cui vengono generati, l’edge computing può ridurre la latenza e migliorare la sicurezza dei dati. Si prevede che questo approccio diventerà sempre più popolare nelle implementazioni IoT, soprattutto negli ambienti industriali e manifatturieri.
  4. Educazione dei consumatori: Molti consumatori non sono consapevoli dei rischi per la sicurezza associati ai dispositivi IoT. Di conseguenza, si prevede un aumento delle iniziative di educazione dei consumatori volte a sensibilizzare sulla sicurezza IoT e sulle migliori pratiche per la protezione dei dispositivi IoT.
  5. Collaborazione: La sicurezza IoT richiede la collaborazione di più parti interessate, tra cui produttori di dispositivi, sviluppatori di software e fornitori di servizi. Nei prossimi anni, possiamo aspettarci una maggiore collaborazione tra questi gruppi per migliorare la sicurezza dei dispositivi e delle reti IoT.

In sintesi, la sicurezza dell’IoT è una sfida critica che si prevede si evolverà in modo significativo nei prossimi anni. Possiamo aspettarci nuove soluzioni di sicurezza progettate specificamente per i dispositivi IoT, sforzi di standardizzazione, edge computing, educazione dei consumatori e una maggiore collaborazione tra le parti interessate.

Minacce legate all’informatica quantistica

Si prevede che l’ascesa dell’informatica quantistica avrà un impatto significativo sulla sicurezza informatica nel prossimo decennio. L’informatica quantistica è un nuovo paradigma di calcolo che utilizza i fenomeni quantomeccanici, come la sovrapposizione e l’entanglement, per eseguire calcoli. I computer quantistici sono in grado di risolvere alcuni problemi con una velocità esponenziale rispetto ai computer classici, compresi quelli fondamentali per la crittografia moderna.

Ecco alcuni modi in cui si prevede che l’informatica quantistica avrà un impatto sulla sicurezza informatica nel prossimo decennio:

  1. Crittografia: I computer quantistici possono rompere molti degli algoritmi crittografici attualmente utilizzati per proteggere le informazioni sensibili, tra cui la crittografia a chiave pubblica e le firme digitali. Di conseguenza, è necessario creare nuovi algoritmi crittografici resistenti ai quanti, in grado di resistere agli attacchi dei computer quantistici.
  2. Crittografia post-quantistica: La crittografia post-quantistica è un nuovo approccio crittografico progettato per essere resistente agli attacchi dei computer quantistici. Nei prossimi anni si prevede che un numero maggiore di organizzazioni adotterà algoritmi di crittografia post-quantistica per proteggere i propri dati sensibili.
  3. Distribuzione quantistica delle chiavi: La distribuzione quantistica delle chiavi (QKD) è un metodo per condividere in modo sicuro le chiavi crittografiche, resistente agli attacchi dei computer quantistici. La QKD utilizza i principi della meccanica quantistica per garantire la condivisione sicura delle chiavi e si prevede che diventerà sempre più diffusa a seguito dell’aumento dell’informatica quantistica.
  4. L’informatica quantistica come strumento di sicurezza informatica: Se da un lato l’informatica quantistica rappresenta una minaccia per gli algoritmi crittografici tradizionali, dall’altro può essere utilizzata come strumento per la sicurezza informatica. L’informatica quantistica può essere utilizzata per simulare sistemi complessi, compresi i sistemi quantistici, che possono aiutare a identificare e mitigare le vulnerabilità nei sistemi di cybersecurity.
  5. Infrastruttura di rete sicura dal punto di vista quantistico: Con la continua evoluzione dell’informatica quantistica, sarà necessaria una nuova infrastruttura di rete resistente agli attacchi dei computer quantistici. Nei prossimi anni si prevede un aumento degli investimenti in infrastrutture di rete sicure dal punto di vista quantistico, tra cui reti di distribuzione di chiavi quantistiche e protocolli di crittografia resistenti alla quantistica.

In sintesi, si prevede che l’ascesa dell’informatica quantistica avrà un impatto significativo sulla sicurezza informatica nei prossimi anni. Per proteggere i dati sensibili saranno necessari nuovi algoritmi crittografici resistenti ai quanti e approcci crittografici post-quantistici. La distribuzione quantistica delle chiavi diventerà sempre più diffusa e l’informatica quantistica sarà utilizzata anche come strumento di cybersecurity. Sarà inoltre necessaria una nuova infrastruttura di rete resistente agli attacchi dei computer quantistici.

Regolamenti e conformità globale

Le normative e la conformità globali si riferiscono alle leggi, ai regolamenti e agli standard che regolano il modo in cui le organizzazioni gestiscono i dati e si proteggono dalle minacce informatiche. Negli ultimi anni abbiamo assistito a un numero crescente di violazioni di dati e attacchi informatici di alto profilo, che hanno causato perdite finanziarie significative e danni alla reputazione delle organizzazioni colpite. Di conseguenza, i governi e gli enti normativi di tutto il mondo hanno introdotto nuove normative e requisiti di conformità per migliorare la sicurezza informatica e proteggere i dati sensibili.

Ecco alcuni modi in cui si prevede che le normative e la conformità globali si evolveranno nel prossimo decennio:

  1. Regolamenti più severi sulla protezione dei dati: Sulla scia di importanti violazioni di dati, è aumentata la richiesta di norme più severe in materia di protezione dei dati. Nei prossimi anni, possiamo aspettarci di vedere un numero maggiore di governi ed enti normativi in tutto il mondo che introdurranno nuove norme sulla protezione dei dati, comprese sanzioni più severe in caso di non conformità.
  2. Armonizzazione globale delle normative: Con l’aumento dei Paesi che introducono le proprie normative sulla protezione dei dati, è necessaria una maggiore armonizzazione globale delle normative. Ciò contribuirà a garantire che le organizzazioni che operano in più Paesi possano conformarsi più facilmente alle normative e a ridurre il rischio di regolamenti contrastanti.
  3. Maggiore attenzione alla sicurezza della catena di approvvigionamento: Gli attacchi alla catena di approvvigionamento sono diventati una delle principali preoccupazioni per le organizzazioni e nei prossimi anni si prevede un aumento delle normative e dei requisiti di conformità incentrati sulla sicurezza della catena di approvvigionamento.
  4. Regolamenti specifici per il settore: I diversi settori hanno rischi e requisiti di cybersecurity diversi, e possiamo aspettarci di vedere più regolamenti e requisiti di conformità specifici per il settore in futuro. Ad esempio, il settore finanziario dispone già di normative specifiche, come il Payment Card Industry Data Security Standard (PCI DSS), e possiamo aspettarci l’introduzione di ulteriori normative per altri settori, come quello sanitario ed energetico.
  5. Maggiore attenzione all’automazione della conformità: I requisiti di conformità possono essere complessi e dispendiosi in termini di tempo e molte organizzazioni faticano a tenere il passo con le normative in continua evoluzione. Nei prossimi anni si prevede una maggiore automazione dei processi di conformità, compreso l’uso di AI/ML per analizzare e gestire i dati di conformità.

In sintesi, si prevede che nel prossimo decennio le normative e la conformità globali diventeranno più severe e complesse. Le organizzazioni dovranno investire in cybersecurity e compliance per proteggere i dati sensibili e rispettare le normative. Poiché le normative e i requisiti di conformità continuano a evolversi, sarà importante che le organizzazioni si tengano aggiornate sugli ultimi sviluppi e implementino misure di salvaguardia adeguate per proteggersi dalle minacce informatiche.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

    La tua email *

    Numero di cellulare

    Nome *

    Cognome *

    *

    *

    Inserisci sotto il seguente codice: captcha